L'azienda

Il vino per l’Azienda Cummo è una tradizione di famiglia. La Casa Vinicola Sicania, infatti, è un’impresa che affonda le radici nella storia della terra siciliana, ricca di profumi e di sapori unici.

Un legame con il vino che viene dal passato. Tutto inizia alla fine della II Guerra Mondiale quando nonno Diego sceglie di coltivare i vigneti, in una regione da ricostruire. Ed è proprio nelle contrade vicino Naro, luoghi dai nomi affascinanti come Contrada Carbuscia-Arbiata, che Diego Cummo produce il suo primo vino da uve come l’Inzolia; il Catarratto; il Nero d’Avola o Calabrese.

Sono tempi difficili questi, nonno Diego lavora duramente come mezzadro, dividendo a metà i suoi guadagni con il proprietario dei campi, per dare un futuro ai suoi 7 figli.

Negli anni ’70, infatti, i fratelli comprano quei terreni e costruiscono uno stabilimento enologico per ampliare l’azienda, producendo vino per le grandi aziende del Nord Italia.

Qualche anno dopo, Calogero Cummo, figlio di Diego, continua da solo l’attività impiantando nuovi vitigni: il Syrah, il Cabernet Sauvignon e lo Chardonnay.

Nel 2001 Diego Maurizio, figlio di Calogero, sceglie di ingrandire l’attività e acquista un’azienda agricola per produrre, finalmente, una propria etichetta di vini con caratteristiche siciliane: per colore, struttura e profumi.

Oggi Maurizio coltiva circa 30 ettari di terra a uva che danno vita a vini di altissima qualità e genuinità. Una collezione di emozioni da gustare fino in fondo.

La storia della famiglia Cummo, la storia della nostra azienda, si lega al territorio e alla realizzazione di un sogno fatto di passione e duro lavoro, impreziosendo le radici della tradizione con la scelta di una coltivazione anche biologica e una vinificazione moderna che privilegia la qualità del sapore e il profumo intenso di Sicilia.

Scopri i nostri vini

La vendemmia ieri come oggi

L’azienda utilizza tecnologie innovative che seguono la tradizione familiare originale e mantengono la purezza degli aromi, non solamente con la scelta nel 2001 di utilizzare un metodo di coltivazione biologico per i vigneti di proprieta’, ma soprattutto creando una squadra di persone specializzate che seguono tutto il processo di produzione, seguendo l’esempio di nonno Diego.

Tradizione

Ieri, la vendemmia era un momento collettivo a cui partecipava tutta la famiglia. L’uva raccolta a mano nei campi veniva trasportata nel “Baglio”, tipica casa di campagna di alcune regioni dell’Italia Meridionale con un cortile centrale circondato da mura. Il Baglio era attrezzato con due vasche scavate nella roccia o realizzate in pietra e collegate da un canale, chiamate “Palmento”, dove nella prima avveniva la pigiatura delle uve e poi il mosto spinto da pale di legno nel canale di pietra arrivava nell’area del ritornato dove avveniva la macerazione grazie al contatto con le bucce dei chicchi d’uva.

Lo spessore delle pareti del palmento permetteva di mantenere tutto a una temperatura controllata. A quel punto il mosto era depositato in altre vasche dove avveniva la fermentazione, il vino si versava nella botti, giusto in tempo per venderlo e berlo durante il periodo di mietitura.

La manualità di ieri è riflessa oggi nelle tecniche utilizzate, perché l’Azienda Cummo conosce il valore della tradizione nel coltivare la terra.

L'innovazione

Oggi, l’uva viene ancora raccolta a mano. La pigiatura, poi, è effettuata con una pressa soffice che non rompe i vinaccioli (i semi dell’acino) e non schiaccia il raspo per garantire l’alta qualità del mosto. La fermentazione avviene in vasche interrate dove la temperatura è controllata dai refrigeratori.

L’innovazione tecnologica ha mantenuto la tradizione familiare di una vendemmia fatta a mano che mantiene ed esalta i profumi, gli aromi e le specificità di ogni vitigno.

Maurizio si prende cura della vite e dell’uva come suo nonno personalmente, con l’aiuto di un agronomo per la qualità e i valori di ph, acidità e colore. La vinificazione viene seguita sia da un enologo che si trova sul posto che da un’equipe esterna alla quale si affidano le analisi del vino.

L’equilibrio e il corpo dei nostri vini sono garantiti dalla presenza di questo team di tecnici specializzati e dalle condizioni favorevoli di un territorio dove il clima con la scarsa umidità, la giusta ventilazione e il calore solare permettono di evitare l’uso di antiparassitari e antimuffe.

_

News

Un sito totalmente nuovo in termini di contenuti e grafica.