it

Macramè

 

Il nome è di origine araba e indica una tecnica di intreccio di fili annodati e intrecciati a mano per dare vita a merletti e frange. Il termine Macramè indica perfettamente la nostra percezione del vino come un lavoro curato e preciso, come l’incontro tra i vitigni di Nero d’Avola e Merlot con il territorio che li circonda, attraverso una complessa lavorazione che prevede un leggero appassimento delle uve già sulla pianta. L’intreccio di tutti questi elementi da vita al nostro Macramè.

 

Vitigni utilizzati

Nero D’Avola e Merlot

Zone di Produzione

Provincia di Agrigento

Altitudine

Circa 400 m. s.l.m.

Classificazione

DOC Sicilia

Tipologia del terreno

Medio impasto

Sistema d’allevamento

Alberello e controspalliera

Periodo di Vendemmia

Settembre, con leggero essiccamento sulle piante

Tecnica di vinificazione

Lunga macerazione

Affinamento

In piccole botti di rovere francese di Allier

Aspetto visivo

Rosso intenso con riflessi violacei

Bouquet

Intensi profumi primaverili di frutta come ciliegie, fragole, marasca, lampone selvatico e gelso rosso che si mischiano a profumi di peperoni e funghi porcini.

Gusto

È armonico in bocca, sapido, dolcemente tannico con equilibrata dissonanza di sapori di fichi, noce e Carruba, e si amalgama splendidamente con una nota di vaniglia. Intenso con note giovanili, molto persistente.

Tenore alcolico

13,5% vol.

Temperature di servizio

18 – 20°C

Abbinamento

Primi piatti con ragù di cinghiale, sughi con maialino Nero dei Nebrodi, pasta alla Norma, Cavatelli all’agrigentina, timballi con melanzane alla parmigiana, arrosti misti, falsomagro, formaggi morbidi, semi stagionati e stagionati. Si accompagna molto bene con piatti tipici siciliani Street Food come il panino tipico palermitano con la milza e formaggio.

Premi

Annata 2015: medaglia d’oro al Berliner Wein Trophy 2018, medaglia d’argento al Mundus Vini 2018, medaglia d’argento al concorso enologico Venere Callipigia 2018

 

SCARICA LA SCHEDA TECNICA: Macramè